CANTINE

La complessità aromatica che si apprezza in un calice di Sangiovese richiede un lungo invecchiamento in cantina e un buon affinamento in bottiglia. Infatti solo con il tempo e con un lavoro meticoloso è possibile esprimere al meglio le potenzialità di questo vitigno.




CANTINA DI VINIFICAZIONE

Il locale di vinificazione dispone di vasche di acciaio inox dove avvengono sia la fermentazione alcolica che quella malolattica : senza aggiunta di lieviti selezionati il vino viene mantenuto a temperatura controllata prima di essere travasato nelle tradizionali botti di rovere di Slavonia per l’invecchiamento. In queste vasche avviene inoltre lo stoccaggio del vino che, terminato l’invecchiamento nel legno, deve essere imbottigliato.

 

 




CANTINA DI INVECCHIAMENTO

Come da tradizione solo botti di rovere di Slavonia (con una capacità media di 30 hl) accolgono il Sangiovese in purezza per l’invecchiamento: questo vitigno dal carattere austero e imponente esige sia per il Brunello che per il Rosso di Montalcino un lungo periodo di tempo a contatto con il legno per raggiungere al meglio il suo equilibrio aromatico.